Italiano Русский Български
Каталог полезных советов.

Su questo sito troverete un sacco di consigli che, come spero, saràno molto utili. Qui ci sono raccomandazioni su come mantenere la salute, la bellezza e come guadagnare soldi usando internet. Anche se non e presentato tutto che Vi interessa, con il tempo riempiremo il nostro sito web altri interessanti articoli...

Админка
Яндекс.Метрика





Le grotte di Orvieto sotterranea


La città di Orvieto

Da Roma a Orvieto, una delle più famose e (senza offendere gli altri) più belle città della Umbria – e un ora di viaggio in treno. La stazione è molto piccola, città in sé - al di sopra, su una collina rocciosa. Passeggiata non e necessaria - direttamente dalla stazione si può arrampicare alla funicolare. Sui bastioni della città, anche in giornata nuvolosa dell'febbraio si apre una vista spettacolare sui campi e sui vigneti circostanti.


Andiamo però verso la città, nell labirinto urbano. E un labirinto vero con tutte le scale, passaggi, archi e anche i suoi brevi gallerie. E un luogo storico e archeologico dove ciascuno può avvicinarsi e quasi traslocarsi nel affascinante pasato con tutti gli numerosi edifici: Il Duomo – 1263, il Palazzo dei Sette - 1300, il Palazzo del Capitano del Popolo - XII° secolo, chiesa di Santo Andrea - XII° secolo, Santo Domenico - XIII° secolo, Santo Giovenale - XI° secolo, Palazzo Soliano – 1262...


Le grotte di Orvieto sotterranea

Orvieto è una città antica, da molti punti di vista è unica e misteriosa. In quelli ragionamenti possiamo far visibile un piccolo detaglio: più di mille grotte che esistono nell mondo sotterraneo, nascondendo i loro segreti ed eccezionalità. Le grotte sono scavate dagli abitanti antichi in un periodo di oltra 2500 anni e ci possono dire molto sulla storia e archeologia. Certamente, se riusciremo a immergersi abbastanza profondo nelle loro detagli, che sono studiati da recente in modo scientifico. Sono molte le leggende, che raccontano varie cose per vari città, nascosti chi sa dove. Ma città di Orvieto non è nascosta in luogo leggendario – si trova esattamente sotto la rete urbanizzata. Sono infatti due città una sopra e una sotto. Come favola viva con questa differenza, che è realtà. Questo labirinto oscuro e stato scavato con chi sa quanta energia e lavoro di continuo, utilizzato e poi coperto e dimenticato per essere riscoperto da poco.


Le grotte di Orvieto sotterranea

Inizio della riscoperta era più che casuale: fine dei anni 70 una frana con dimensioni grandi, a poca distanza dal famoso Duomo, che minacciò il Orvieto. Fin ora soltanto un incerto udito citava nebbioso di un “vuoto sotto Orvieto” ed era sufficiente per allarmare speleologi di posto (e non solo) a dar attenzione più profondo. Nessuno di loro non aveva minima idea su questo, che gli aspettava li sotto. Uno dei protagonisti Jorge Luis dichiaro: "Questo palazzo è opera degli dei". Il numero delle grotte supera 1200.


Le grotte di Orvieto sotterranea

Gli scavatori dalla dall'antichità hanno smeso a scavare le numerose grotte di Orvieto sotterranea senza darci la risposta rerchè. E gia certo che la Rupe è stata colonizzata dal circa IX secolo avanti C. Ma purtroppo sull pianoro alto della Rupe esisteva un probleмa grosso – mancanza dell'acqua. In quella situazione sin dall'inizio gli abitanti dovrebbero occuparsi con risoluzione dell problema. Così sono realizzati i primi pozzi, abbastanza stretti – 80 x 120 centimetri, ma profondi per diecine di metri nella ricerca di ruscelletti sotterranee.

I vecchi Etruschi adattavano nell stesso periodo anche delle cisterne per raccolta delle acque piovane. Così Velnza (Orvieto) e diventata autosufficiente e ben protetta in maniera tale, che quando era asseduta da Roma nel 266 a. C. cade sotto romani dopo due anni di resistenza. Dopo che è stata annessa ai territori di Roma, Orvieto rimane sotto la sua dominazione fino alla caduta dell'Impero Romano Occidentale.

Le grotte di Orvieto sotterranea

Quando l'esistenza della città sotterranea e stata scoperta, questo portò alla luce anche una cavità nelle vicinanze dell Duomo, che fu infatti medievale laboratorio di olive, ben completato con presa, macine, mangiatoia per animali, focolare, impianto idraulico e serbatoi. Tra i sotterranei di Orvieto è nota in particolare la grotta di Adriano. Una grande parte delle grotte sono stati destinati per il deposito e la raccolta dell'acqua piovana, produzione di vino. Alcune camere sono dotate di fori rettangolari, che sembrano imitazione di tetto moderno e invece là depositavano le uova di piccioni.


Matrimonio in grotta di Orvieto

E alla fine una cosa, che potrebbe essere interessante - SPOSARSI nelle grote: Dall 2002 il Comune di Orvieto ha dato luce verde alla celebrazione di matrimoni con rito civile all’interno delle grotte di Orvieto sotterranea. Emozione piena sarebbe di sposarsi nelle grote. La sala scelta è la “Grotta del Vecchio Mulino”.

Iscriviti e riceverai le nuova per primo.

Nome:
E-mail:

Torna al catalogo