Italiano Русский Български
Каталог полезных советов.

Su questo sito troverete un sacco di consigli che, come spero, saràno molto utili. Qui ci sono raccomandazioni su come mantenere la salute, la bellezza e come guadagnare soldi usando internet. Anche se non e presentato tutto che Vi interessa, con il tempo riempiremo il nostro sito web altri interessanti articoli...

Админка
Яндекс.Метрика





Il pozzo di San Patrizio in Orvieto


L'anno è 1527, per causa delle disordine il pontefice di Roma in quel periodo, il Papa Clemente e scappato ad Orvieto. Avendo scopo di assicurare con l'acqua la torre dell'Albornoz, in caso di ogni conflitto oppure assedio, fu costruito il cosìddetto "pozzo di San Patrizio". E stato progettato dа Antonio di Sangallo il Giovane. I lavori sono terminati nel 1537, la profondità di questo pozzo è 62 metri (circa) e, nel suo interno, furono realizzate due scalinate sovrapposte a forma di doppia elica, progettate così con la speranza di rendere abbastanza veloce la trasportazione dell'acqua.


Se vi state chiedendo: il pozzo di San Patrizio in Orvieto che cosa è? Poco o niente, è vero pure, che questa straordinaria opera idraulica e geologica era, originalmente nominata Pozzo della Rocca. Ha preso prossimamente il nome del San Patrizio perché fù probabile usato nella seconda parte del XVII secolo, con nome 'Purgatorio di San Patrizio', analogicamente alla cavità sottoterrestre in quale il santo irlandese si metteva a pregare in solitudine, e dove i peccatori si avventuravano con il tentativo di arrivare fino al fondo, convinti di ottenere il perdono dei peccati e il futuro al Paradiso. Si credeva che fù indicata dal Cristo stesso, come porta verso il mondo dell'aldilà. Il nome non è casuale. San Patrizio fu un evangelizzatore santo dell’Irlanda, una figura importante di attraversamento tra la religione celtica e quella di cristianesimo, si diceva che ha abitudini di pregare nei pressi di una caverna profondissima.


Stiamo parlando di un lavoro virtuoso di ingegneria, anticipata da ricerche che hanno idrogeologico carattere, che fanno indotta sia all'identificazione del luogo più adatto per arrivare allo strato argilloso delle fonti d'acqua, sia a rafforzare dei mattoni, per una tenuta migliore, su questa parte delle pareti. Gigantesca come misura è la perforazione cilindrica, che sono 13 metri come diametro e 62 metri come profondità – è veramente unica la soluzione architettonica della rampa doppia elicoidale, che permette agli animali, utilizzati per il fornizione dell'acqua di non intrecciarsi lungo la camminata in senso doppio di processione lungo tutti i 248 gradini. Particolare suggestivi alla fine sono i 72 finestrini che consentono di filtrare e giocare la luce con le tonalità della pietra nello pozzo di San Patrizio in Orvieto - Italia.


Il pozzo di San Patrizio in Orvieto

Affidata di Antonio da Sangallo detto il Giovane nel anno 1527, questa opera era richiesta da parte del papa Clemente VII, quasi in questo stesso tempo, quando iniziava la rinnovazione del Pozzo della Cava eseguita sull'altro lato della rocca, per fornire acqua alla città per caso di assedi. Finita nel 1537 nei tempi di di Paolo Farnese III, è nota per le misure e la faccenda esatta del impianto del progetto, tutta piena di ambizione per essere memorizzata come una impresa ardua e grandiosa.


Il pozzo dalla parte esterna si vede come una costruzione, larga e bassa, cilindrica e decorata dai famosi gigli farnesi di Pontefice, sulla struttura delle dossi che circondano la rupe, con due aperture opposte in diametro per le persone in discesa e in salita. Volendo potete immergervi nelle sue verdastre profondità, scattate foto a volontà per prendere in abbondanza tutti gli effetti del prospetto e la luce, provate a far saltare l'eco giocoso della voce sulle pareti. Giunti fino al fondo, il basso del pozzo, potete ubidire alla tradizione e gettare nell'acqua una piccola moneta con la superstizione che potrebbe portarvi di nuovo in Orvieto, quel posto che ha la capacità di farvi vivere attraversando i secoli.

Iscriviti e riceverai le nuova per primo.

Nome:
E-mail:

Torna al catalogo