Italiano Русский Български
Каталог полезных советов.

Su questo sito troverete un sacco di consigli che, come spero, saràno molto utili. Qui ci sono raccomandazioni su come mantenere la salute, la bellezza e come guadagnare soldi usando internet. Anche se non e presentato tutto che Vi interessa, con il tempo riempiremo il nostro sito web altri interessanti articoli...

Админка
Яндекс.Метрика





Il paese abitato più freddo del mondo


Se siete in Europa, a casa vostra e termometro indica +10 gradi in camera vostra e state pensando: "Ma è così freddo" o roba del genere, una visita al villaggio russo Oymyacon sicuramente cambierà la vostra mente. Oymyacon si trova nella Repubblica autonoma russa di Yakutia, a circa 750 metri di altitudine, la lunghezza del giorno varia tra 3 ore a dicembre e 21 ore in estate.

Questo è il paese abitato più freddo del mondo, è il bordo della parte popolata della Terra. All'inizio fù un insediamento permanente, dopo che il governo sovietico inviò la popolazione dei nomadi à vivere lì, convinto che i nomadi sono difficili da controllare. Conosciuto come il "polo del freddo", la temperatura più bassa mai registrata in Oymyacon è di -71,2 gradi, e la temperatura media è di -50 gradi. Durante l'inverno si può arrivare fino a qui o in elicottero, o passando una "Zimnik" (cantina) – una strada di neve compatta. Circa 500 residenti diOymyacon vivono semplicemente, ma non in igloo o yurte, come si potrebbe immaginare.

Loro hanno adattato la vita quotidiana con le condizioni difficili. Siccome la terra è gelata tutto l'anno e li non può crescere nulla, loro mangiano cervi e carne di cavallo e pescano sotto il ghiaccio. Secondo i medici la gente del luogo non soffre di malnutrizione perché il latte proveniente da animali contiene molti oligoelementi. La vita in Oymyacon è come era decenni fa, e il progresso è molto lento. Nel villaggio sono solo un piccolo numero di comodità moderni. La maggior parte delle case hanno ancora servizi igienici che si trovano all'esterno degli edifici, la gente si riscalda con legna e carbone.

Non è una sorpresa che loro sono induriti dal freddo e, a differenza di altri paesi - dove solo un turbinio leggero di neve può essere considerato come un disastro enorme, l'unica scuola in Oymyacon chiude solo quando le temperature scendono sotto i -52 gradi. I problemi quotidiani affrontati dalla gente del villaggio, sono per esempio: congelamento inchiostro della penna, congelamento dei vetri dei occhiali e il viso, le batterie si esauriscono più velocemente, la gente lascia le sue auto con il motore acceso tutto il giorno per paura che poi non riuscirà a riaccendersi.

Un altro problema causato da basse temperature, è la sepoltura dei morti, che potrebbe richiedere fino a tre giorni. Come primo il terreno deve essere scongelato abbastanza per poter scavare. Perciò la gente accende fuochi che bruciano per diverse ore. Poi si scava più profondo possibile – spesso fino à qualche centimetro. Questo si ripete per più giorni di fila, mentre non è scavato abbastanza in profondità per la bara.

Iscriviti e riceverai le nuova per primo.

Nome:
E-mail:

Oymyacon è distante due giorni in macchina da Yacutsk - la capitale della Repubblica di Yacutia, dove sono registrate le temperature più basse che possono essere misurati in una città del mondo. Non ci sono alberghi, ma molte persone di questa zona sono disposte a ospitare nelle loro case. Non esiste nessuna connessione mobile, ma anche se ci fosse, non avrebbe un senso, perche le batterie dei telefoni si scarica in pochi minuti. Nel 2008, la scuola locale per la prima volta ottiene un gabinetto interno.

Il villaggio ha un solo negozio che vende tutti i prodotti alimentari e domestici. Molte cose in Oymyacon sono insolite e non sembrano rispettare le leggi della fisica. Ad esempio, l'acqua nel lago non gela neanche a -60 gradi. La causa di questo è che quando il terreno attorno al lago sotterraneo diventa congelato, la terra si espande e "spinge" l'acqua in alto e cosi essa è in un costante movimento. Perciò, nella lingua della tribù locale “evenki” Oymyacon significa "acqua, che non si congela".

Molte agenzie di viaggio offrono ai loro turisti la possibilità di visitare il paese e fare la conoscenza con il modo di vita primitivo nelle gelide temperature di -50 gradi. Il sindaco del Oymyacon dà ad ogni visitatore un documento speciale che certifica di aver visitato il "Polo del freddo".


Torna al catalogo